Storia

Origgio (VA) - Dicembre 1979

Cantare in un Coro significa condividere fatica e passione. Vuol dire mettersi all'unisono con gli altri, conciliare voci diverse, dare spazio, costruire amicizia. Tutto ciò non è facile, eppure il Coro Amici della Montagna cammina su questa strada da più di trent'anni. Il coro è nato ufficialmente ad Origgio il 15 Giugno 1979 ad opera di amici che hanno creato un'occasione di incontro e di studio per coltivare la comune e grande passione per il canto. Coristi, ma anche amanti della montagna. Ecco perché il nome "Amici della Montagna". Tanti anni sono passati dalla fondazione del coro: anni di studio, di sacrificio, di soddisfazioni, di riconoscimenti, di tanti concerti; come dimenticare quelli con "I Crodaioli" di Bepi De Marzi nel 1994, nel 2004 e nel 2014, con i bambini del "Piccolo Coro Mariele Ventre" dell'Antoniano di Bologna e quell' incontro con Papa Giovanni II a Roma nel 1994, il grande concerto con il "Coro della SAT" di Trento diretto da Mauro Pedrotti per la conclusione dei festeggiamenti del 30° Anniversario di Fondazione del nostro coro, la partecipazione   alla tourné per “18° Festival Européen de Choeurs d’Hommes dedicato a Bepi De Marzi” a Grenoble in Francia con I Crodaioli di Bepi De Marzi e non meno importante la partecipazione al “Concerto di Natale della Comunità di Montagna”, come rappresentativa della Regione Lombardia, svoltosi il 19 Dicembre 2011 alla Camera dei Deputati a Roma davanti al Presidente della Camera Gianfranco Fini; come tralasciare i numerosi ricordi che rimarranno per sempre nella mente e soprattutto nel cuore di chi li ha vissuti in prima persona. Forti sono anche i ricordi delle manifestazioni organizzate ad Origgio: "Serata di Canto Corale" giunta ormai alla XXXI edizione, "Cantiamo per la Pace" giunta alla XVII edizione presentata in occasione della Pasqua e il "Concerto della Liberazione" giunto alla XIII edizione, ogni 25 Aprile. In occasione del nostro trentesimo di fondazione abbiamo organizzato ad Origgio il "I° Raduno Nazionale dei Cori Amici della Montagna" con la presenza di ben 11 cori provenienti da tutta Italia. Tutto questo ci spinge a continuare con la stessa passione di un tempo, con la voglia di cantare per trasmettere il messaggio e le emozioni di ogni canzone e per non dimenticare quegli Amici che oggi non sono più tra noi, ma che continuano a cantare le nostre melodie nell'infinito silenzio che solo Dio conosce.